Acetaie aperte 2013

Acetaie aperte 2013

Acetaie aperte 2013

Lo scorso 29 Settembre ha avuto luogo l’evento “Acetaie aperte 2013” un’occasione unica per entrare in prima persona nel mondo dell’aceto balsamico tradizionale di Modena.

Lo staff di Cucina Semplicemente ha fatto visita all’acetaia La Tradizione, di Mirco Casari, a Nonantola, insieme alla blogger Alessia di “Muffins, cookies e altri pasticci”.

Dopo le prime presentazioni e la presentazione del contest indetto da noi di Cucina Semplicemente in collaborazione con Acetaia La Tradizione, e avente come protagonista la Gelatina d’aceto La Tradizione, la visita ha avuto inizio.

Accompagnate da Mirco Casari lo staff insieme alla blogger ha potuto visitare l’acetaia, mentre il cicerone d’eccezione spiegava le modalità di produzione dell’aceto balsamico, e l’importanza dell’utilizzo di legni specifici per le botti che lo contengono.

Castagno e Rovere sono i legni utilizzati per questo scopo, poiché non alterano il sapore dell’aceto che custodiscono, e gli conferiscono il tipico gusto tradizionale che lo contraddistingue.

Dopo una prima visita si è passati a un momento di degustazione.

IMG_9838

L’aceto protagonista è stato quello invecchiato 25 anni, prima servito su un cucchiaio, come nella più classica delle degustazioni, e successivamente accompagnato a una scaglia di Parmigiano Reggiano.

Soddisfatti dall’ottima degustazione gli ospiti si sono sposati presso l’Abbazia di Nonantola, dove insieme a un’esperta guida hanno visitato il museo dell’Abbazia, nel quale sono esposte le opere che sono state recuperate nell’epicentro del terribile terremoto che ha colpito il nostro paese lo scorso anno.

La tappa successiva di questa intensa giornata è stata la partecipanza agraria di Nonantola.

La Partecipanza Agraria di Nonantola è l’unica nella provincia di Modena ed è la più antica fra le sei Partecipanze  emiliane tuttora esistenti. La sua origine deriva dalla Carta del 1058 dell’Abate Gotescalco di Nonantola, che concede al popolo nonantolano il diritto d’uso sul terreno coltivabile posto all’interno dei confini del paese.
Attualmente la Partecipanza di Nonantola si estende a Nord-Est del capoluogo di Nonantola su un territorio di circa 760 ettari di terreno votato prevalentemente all’agricoltura.

Arrivata l’ora di pranzo, il protagonista indiscusso del pasto è stato ovviamente l’aceto balsamico tradizionale di Modena, che ha accompagnato tutti gli ospiti al pomeriggio.

Prima di un ultimo saluto all’acetaia La Tradizione, Mirco Casari ha aperto le porte delle sua incredibile collezione di oltre 20.000 bottiglie di Whisky, dalle più classiche alle più originali.

IMG_9831

About the Author

Leave a Reply