Il padre Marino, amante del “Balsamico” vero, ha lasciato ai tre figli la sua adorata acetaia e Massimo, d’accordo con le sorelle, ha deciso di portare avanti la tradizione di famiglia, partecipando a corsi, facendo assaggi e confrontandosi con altri cultori del balsamico.
L’aiuto di mamma Miria è fondamentale.

Leave a Reply